457
Prosegue la trattativa tra Inter e Chelsea per Romelu Lukaku. I nerazzurri sono in attesa dell'offerta giusta, che potrebbe arrivare nei prossimi giorni. Da viale della Liberazione hanno lanciato un ultimatum ai Blues: la trattativa si deve chiudere nel giro dei prossimi tre o quattro giorni, senza andare oltre, perché poi Ausilio e Marotta dovranno mettersi al lavoro per consegnare a Inzaghi il sostituto del centravanti belga. No alle contropartite tecniche, i nerazzurri sono stati chiari. Si può chiudere a 115-120 milioni di euro, non di meno e tutti in parte cash. No a Zappacosta e Alonso, per intenderci, perché ciò che serve a Zhang è la liquidità. 

Poi si andrà sul mercato, alla ricerca di un esterno destro (Dumfries sempre il preferito) e due punte. Aperti i discorsi con l'Atalanta per Duvan Zapata, ma da Bergamo al momento fanno resistenza e l'Inter guarda anche in casa Lazio, dove c'è Joaquin Correa, valutato 40 milioni di euro da Lotito. Il biancoceleste non è la prima scelta, Ausilio e Marotta lavorano su due prime punte, forti fisicamente: Scamacca e Zapata potrebbero arrivare entrambi, ma attenzione anche a Dzeko, che potrebbe liberarsi a costo zero dalla Roma.