195
Maurizio Sarri, allenatore della Juventus, parla dopo l'eliminazione in Champions per mano del Lione: "Mi aspettavo meno, abbiamo fatto una grande partita questa sera, rispondendo all'1-0 con un rigore che ci poteva mandare fuori di testa. Abbiamo rimontato, abbiamo avuto la palla del 3-1: non fossi devastato moralmente sarei contento della gara. Siamo usciti per il primo tempo di Lione, è una manifestazione che non fa prigionieri, una sconfitta e siamo fuori. Questo è il regolamento, ci dispiace tantissimo: ma per la prestazione di stasera abbiamo tirato fuori energie che non c'erano. Avere Dybala sano e Douglas nel finale ci avrebbe dato qualcosa in più". 

SUL FUTURO - "Le mie parole erano poco interpretabili: non penso che dirigenti di altissimo livello prendano decisioni per una partita. Siamo in grado di fare valutazioni di altro livello, a favore o sfavore. Mi sembrano offensive nei confronti della dirigenza queste domande, fossi la dirigenza interverrei quando ci sono queste domande. Cosa mi aspetto dal futuro? Ho un contratto e mi aspetto di rispettare il contratto". 

SULL'ATLETISMO - "Non so se avete bene in mente le immagini di Psg-Lione, il Lione in 120 minuti contro il Psg non è mai stato in difficoltà come stasera, dove mandava il pallone in tribuna. E' innegabile che non si possa essere al top della condizione, ma la squadra ha fatto bene. Arriviamo tutti da una situazione illogica, con 14 partite in 48 giorni, 20 giorni per preparare il finale di stagione, non era facile arrivare in questo momento della stagione al top. La squadra questa sera si era caricata nella maniera giusta: forse c'era più carica nervosa che fisica, ma la squadra ha risposto abbastanza bene. Se tolgo l'amarezza che ho dentro, della squadra sono contento. Ha messo in campo tutto quello che era rimasto, se non fosse per l'eliminazione andrei a casa contento". 

RIEMPIRE L'AREA - "Le palle gol ci sono state, prima di venire qui ho visto i dati: 7 occasioni da gol a una. Siamo stati più pericolosi di testa che col piede, il primo tempo è stato un problema che non riguarda solo la partita di stasera, è un problema abbastanza lungo, abbiamo fatica nel riempire l'area di rigore, ce lo tiriamo dietro da tempo". 
SU CUADRADO - "Se non facevo Dybala mi chiedevate perché non avevo rischiato Dybala. Era un rischio, qualcosa da dover fare anche perché Cuadrado aveva un problemino al flessore. Per quello è uscito". 

Intervenuto in seguito in conferenza stampa, Maurizio Sarri ha dichiarato: "Abbiamo fatto una buona prestazione. Dovevamo rimontare, ci siamo trovati sotto per un rigore folle. Il fallo su Higuain era abbastanza evidente, non è stato un arbitro all'altezza della situazione. Se ci fosse una classifica della Champions saremmo secondi: questa cosa mi lascia un'amarezza mostruosa, mi fa capire quanto sia maledetta questa competizione".

SULLA STAGIONE - "Cosa dirò al presidente? Non posso dirlo. Stasera vado a casa inferocito perché siamo stati eliminati. Nei prossimi giorni ci saranno degli incontri, ognuno dirà la sua".