141
Una stagione sulle montagne russe, chiusa in positivo. Un anno fa Leao diventava un giocatore del Milan, dodici mesi dopo, per il portoghese, è tempo di bilanci. E' innegabile che qualcuno si aspettava di più da un giocatore pagato 30 milioni di euro (più il cartellino di ​Tiago Djalo, valutato 5 milioni), ma i numeri, 6 gol e 3 assist in 31 partite, 12 delle quali da titolare, e il finale in crescendo gli regalano un voto sopra la sufficienza e lasciano ben sperare per il futuro. Da quando è arrivato Ibrahimovic l'ex giocatore del Lille ha cambiato registro e marcia, pur non essendo una prima scelta quando è stato chiamato in causa ha saputo lasciare il segno, diventando una risorsa.

FUTURO - Lo sarà anche la prossima stagione perché, salvo offerte al momento fuori mercato, il suo futuro sarà rossonero. Ne è convinto il Milan, lo ha ribadito il diretto interessato ieri, dopo la partita, con un messaggio sui suoi canali social: "Finisco la mia prima stagione in questo grande club con una vittoria, ne andremo di più la prossima stagione". Leao non si tocca, anche Mendes deve mettersi l'anima in pace. Nelle scorse settimane lo aveva proposto ad Atletico Madrid e Wolverhampton, due delle squadre interessate insieme al Napoli. Nessuna conferma, invece, sul fronte Juve, che per l'attacco ha altri obiettivi.