263

Quella di domani sera contro l’Atalanta non sarà una partita decisiva per il Milan ma certamente importante per mettersi alle spalle definitivamente la delusione per l’immediata sconfitta in Champions League contro l’Atletico Madrid e misurare il livello raggiunto in chiave scudetto dopo il percorso fatto negli ultimi 14 mesi. Pioli conosce benissimo Gasperini, sa che i duelli individuali saranno fondamentali per fare girare la partita. Ecco perché l’intenzione è quella di affidarsi a quei giocatori che, in questo momento, regalano maggiori garanzie dal punto di vista fisico e mentale.

KESSIE IN PANCHINA-
Secondo quanto appreso da calciomercato.com, Pioli è orientato ad escludere Kessie dall’undici titolare che sfiderà l’Atalanta domani sera alle ore 20:45 al Gewiss Stadium. Bennacer, rinfrancato dalla grande prestazione offerta contro l’Atletico Madrid, è il grande favorito per affiancare Tonali, ormai punto fermo della mediana rossonera. Franck partirà dalla panchina per scelta tecnica e sarebbe anche la prima volta da quando Pioli siede sulla panchina del Milan. 

MESSAGGIO PER IL FUTURO- Kessie sta vivendo un momento difficile, tra una condizione fisica deficitaria e un futuro ancora tutto da scrivere che sembra condizionare anche la resa in campo. Pioli ha difeso il suo giocatore in conferenza stampa con grande intelligenza perché consapevole che il clima che si sta creando intorno al forte centrocampista ivoriano può diventare un problema nell’economia della stagione. Il tecnico rossonero vuole salvaguardare l’armonia e l’unione di un gruppo che fa dell’altruismo il suo punto di forza. Ma è altresì evidente che la straordinaria crescita di Tonali e il ritorno del vero Bennacer (attendendo il rientro di Bakayoko) ha alzato l’asticella del centrocampo rossonero. Ora Kessie non è più un intoccabile nella passata stagione, deve giocarsi una maglia con gli altri. Un segnale anche per il futuro: il Milan non vuole farsi trovare impreparato qualora l’ex Atalanta decida di declinare definitivamente la proposta di rinnovo formulata da Maldini e Massara al suo entourage.