93
Operazione rilancio: Bertolacci vuole conquistare il Milan, i rossoneri credono nelle qualità del giocatore e vogliono puntare su di lui anche l’anno prossimo. Il centrocampista, reduce da un problema all’adduttore, ha smaltito l’infortunio e ora Brocchi si aspetta dal giocatore una decisa inversione di tendenza, soprattutto dal punto di vista della personalità e della cattiveria agonistica. Il Milan crede nelle qualità di Bertolacci e, da quanto filtra dall’incontro di ieri tra Galliani e l’agente Alessandro Lucci, c’è la volontà duplice - di club e centrocampista - di proseguire insieme anche per la prossima stagione.

SONDAGGIO: Bertolacci merita la riconferma? Dite la vostra su VivoPerLei CLICCANDO QUI
IN TRE PER DUE POSTI - Nella mediana del Milan l’unico sicuro del posto da titolare contro il Bologna è il capitano Riccardo Montolivo, che agirà davanti alla difesa. Al suo fianco è ballottaggio tra Kucka, José Mauri e Bertolacci. L’ex centrocampista del Genoa da mercoledì si allena in gruppo con i compagni e torna a candidarsi per una maglia da titolare per le ultime tre partite della stagione. Bologna, Roma e la finale di Coppa Italia contro la Juve, tre gare per lasciarsi definitivamente alle spalle le critiche per una stagione sin qui al di sotto delle aspettative e conquistare il Milan.

RESPONSABILITÀ - Tra problemi di natura fisica nella prima metà di stagione e il ruolo imprescindibile che sono riusciti a ritagliarsi nel corso del campionato Kucka e Montolivo, Bertolacci non ha mai dato la sensazione di poter essere un calciatore determinante per questo Milan. Né con Mihajlovic, né ora con Brocchi. Spesso troppo compassato nei ritmi, il centrocampista romano non ha mai dato l'idea di essersi calato pienamente nella mentalità di una squadra dal blasone importante. Schiacciato dal peso delle responsabilità di dover dimostrare di valere i 20 milioni pagati dal Milan per averlo, Bertolacci è chiamato a far rivedere quelle qualità esibite alla corte di Gasperini.