1
Alla vigilia del match con l'Empoli, in conferenza stampa parla Giuseppe Iachini, allenatore del Palermo: "La frase di Zamparini sul fatto che avrebbe preso a calci? So bene che il presidente fa delle battute. Per me si tratta solo di battute, riferite alla gara di Napoli. Io vado avanti col mio lavoro: non ho niente da rispondere. Se il presidente non fosse contento dell'allenatore, visto che lavoro qui da due anni e mezzo, non sarei ancora sulla panchina del Palermo. Voleva solo fare una dichiarazione simpatica e noi dobbiamo continuare col nostro percorso, lavorando sui nostri pregi e sui nostri difetti. Purtroppo, a Napoli, nel primo tempo non siamo riusciti a fare gioco, anche se volevamo affrontare i partenopei in maniera propositiva. Nell'intervallo ci siamo detti diverse cose e poi nella ripresa siamo andati meglio. Volevamo affrontare la sfida con lo stesso piglio e la stessa mentalita' vista contro l'Inter; ma i meriti degli avversari sono indubbi. Io non e' che abbia visto un atteggiamento diverso dei miei: semplicemente non siamo riusciti ad alzare la squadra. Ripeto, merito del Napoli, ma anche demerito nostro".