Commenta per primo
L'ex centrocampista, Paulo Sousa, adesso allenatore, parla del suo trasferimento all'Inter e di come ai tempi l'idea prese piede. Questa lo stralcio d'intervista rilasciata dal portoghese a Tribuna Expreso.

"Il tedesco è una delle lingue che mi sono rifiutato di imparare - dice il portoghese -. Solo dopo ho capito che sbagliavo perché avevo l'obiettivo di andare al Borussia Dortmund per poi tornare in Italia: questa cosa mi ha condizionato. All'epoca, l'idea di tornare in Serie A è venuta parlando con il miglior giocatore del mondo, Ronaldo, che era all'Inter. Ho lavorato solo con un agente nella mia carriera, lo stesso agente di Ronaldo. Tutte queste concause mi hanno portato a tornare. Per me si era aperto anche un altro tipo di mercato -  Real Madrid e Barcellona - e probabilmente sarebbe stata l'opzione migliore andare in Spagna, anche a vedere le metodologie di allenamento".