8
I tifosi del Genoa lo ricordano a stento. E forse anche lui fatica a tenere memoria di quando era un calciatore. È una storia strana quella di Diego Ángel Capel Trinidad, attaccante esterno spagnolo classe 1988 passato in rossoblu durante la stagione 2016-17. Proveniva dallo Sporting Portugal e al pari di altre decine (esagerato dire centinaia?) di calciatori transitati al Genoa durante l'era Preziosi è andato via quasi inosservato. E dopo un'altra stagione senza squilli trascorsa nell'Anderlecht ha imboccato un precipitoso declino, culminato in uno stop di quasi 2 anni: da marzo 2020 a ieri, 14 febbraio 2022.

Il suo penultimo club è stato il Birkirkara, Serie A maltese. Che calcisticamente è la morte civile. Il suo nuovo club è il Pasa Irodotos, Serie B greca. Che per grado di morte civile vale più o meno la Serie A maltese. E fra le due esperienze si è registrato, appunto, il trauma di due anni senza calcio. Cui va aggiunto che, nel 2020, Diego Capel era stato tesserato dal Birkirkara soltanto a fine gennaio, e che prima dello stop della stagione agonistica causa pandemia aveva messo assieme soltanto 3 spezzoni di partita fra campionato e coppa nazionale.

Il passaggio maltese era giunto in una fase che vedeva il giocatore già in difficoltà. Dopo la chiusura dell'esperienza con l'Anderlecht si era registrato il trasfrimento nella B spagnola, all'Extremadura: altro flop, con soltanto 14 presenze e svincolo a fine stagione. E dopo 6 mesi di inattività era giunto l'ingaggio a Malta. Un declino rapidissimo, per un calciatore che al momento di essere bloccato dal lockdown a Malta aveva da poco compiuto 32 anni. E questa decadenza risulta ancora più spettacolare, se si pensa che all'inizio della carriera Capel aveva suscitato ampie aspettative.
Il giocatore detiene un quasi record, essendo stato il secondo esordiente più giovane nella storia del Siviglia. In quei giorni qualcuno azzardò il paragone con gli allora emergenti Lionel Messi e Cristiano Ronaldo. Paragone che adesso risulta impietoso ma serve a dare l'idea di quali fossero le aspettative su di lui agli esordi.

Il progredire in carriera ha dato tutt'altre indicazioni e adesso lo spagnolo accetta la Serie B greca pur di continuare. C'è da augurarsi lo faccia per passione.

@pippoevai