1
In esclusiva per Calciomercato.com, Benny Carbone presenta dal punto di vista tattico la sfida di domenica delle ore 15 tra la Sampdoria di Sinisa Mihajlovic e l'Inter di Walter Mazzarri:

"Una Sampdoria appagata dalla salvezza già ottenuta ospita a Marassi un'Inter sempre più nel mirino della critica dopo il pareggio ottenuto nella contro il Bologna e che vuole mantenere il piazzamento in zona Europa League. Ho spesso visto giocare la squadra di Mazzarri quest'anno e credo che il tecnico toscano contrasterà in questo modo il 4-3-3 doriano: i tre difensori si occuperanno a turno della punta avversaria, andando in copertura della porta e curando eventuali inserimenti degli interni del centrocampo a tre della Sampdoria. Gli esterni di centrocampo si abbasseranno sulla linea dei tre difensori per contrastare al meglio gli esterni alti della Samp; il mediano basso farà da schermo davanti alla difesa, curando le linee di passaggio ma sempre pronto ad inserirsi nella linea dei centrali di difesa per sopperire all'eventuale uscita dai blocchi di uno dei centrali esterni. I due interni di centrocampo probabilmente avranno di fronte i due della Samp, a meno che Mazzarri non decida di farli uscire sulla palla scaricata sull'esterno basso facendo fare una diagonale all'altro interno. Infine, i due attaccanti cercheranno di giocare a reparto: la prima punta indirizzerà la giocata sull'esterno mentre la seconda curerà la traiettoria di passaggio per il mediano basso, al fine di limitare la manovra della Sampdoria.

Con la sua mentalità e la sua filosofia, Mihajlovic attaccherà la squadra nerazzurra molto alta, con un pressing ad altissima intensità sin dalla giocata del portiere: farà andare le tre punte contro i tre centrali, uno dei due interni andrà ad invito sul mediano basso, di conseguenza il centrocampusta della Samp più arretrato si alzerà dalla parte dello stesso interno appena uscito e l'interno opposto fronteggerà il suo dirimpettaio dell'Inter. I quattro difensori terranno la linea molto alta con gli esterni bassi pronti ad uscire sui quinti e affrontando in superiorità numerica le due punte nerazzurre. Se invece volesse avere un atteggiamento più attendista, terrà la squadra molto corta, con gli esterni alti sui quinti avversari, la punta centrale che cercherà di giocare sulla linea di passaggio del mediano basso, lasciando impostare liberamente i tre centrali difensivi. Questo comporta l'uscita di uno dei terzini per prendere uno dei quinti di Mazzarri e crea un tre contro due tra i difensori blucerchiati rimasti più arretrati e le punte nerazzurre, lasciando il quinto opposto più libero. Infine gli interni guarderanno gli interni di riferimento ed il mediano basso lavorerà sulle traiettorie di passaggio.
Credo che per l'Inter la chiave tattica per sbloccare la partita possa essere quella di trovare con frequenza il quinto libero sulla fascia opposta sfruttando l'uscita ritardata dell'esterno basso e cercando di metterlo in difficoltà con l'uno contro uno; dall'altra parte, la Sampdoria potrà mettere in difficoltà l'Inter con molto movimento, sia in ampiezza sia in profondità, dei due interni in modo tale da muovere quelli nerazzurri e favorire così le combinazioni dei tre attaccanti".



COMMENTA L'ARTICOLO E FAI UNA DOMANDA! BENNY CARBONE RISPONDERA' ALLE PIU' INTERESSANTI!