Commenta per primo

Intervistato da Radio Deejay, l'allenatore dell'Udinese Francesco Guidolin ha parlato dell'argomento della successione del ct della Nazionale Prandelli:  «E' un bel lavoro, hai tanto tempo per seguire i giocatori. E poi è un orgoglio essere preso in considerazione. Lavorando con una Nazionale ci sono dei tempi in cui si può recuperare dallo stress. E si può vivere con più tranquillità. L'idea la prendo in considerazione dopo 40 anni passati sul campo. Non sarebbe male cambiare abitudini». Chiusura sull'eliminazione in Europa League e la Serie A. «Una gara stregata, se la rigiochiamo altre dieci volte non finisce in quella maniera. In campionato le big soffriranno contro le medio-piccole».