Commenta per primo
Volevo parlare di qualcos'altro, magari delle voci che rimbalzano dalla Spagna e vorrebbero Stramaccioni sulla panchina del Granada, ma oggi ha parlato Guidolin e come direbbe qualcuno, tutto il resto è noia..

Finalmente è stata fatta chiarezza, come si diceva lo scorso anno, quello di Guidolin è stato di fatto un esonero, che la società ha voluto celare sotto una finta promozione. Tutti bene o male lo avevamo capito, ma vederlo scritto in un suo virgolettato di certo fa più male e lascia un certo amaro in bocca. Francesco è stato il miglior tecnico della storia dell'Udinese ed è stato lasciato a casa come se la storia non contasse niente, storie strane ma la vita và così e bisogna voltare pagina.
Intanto il mercato inizia ad entrare nel vivo, il nome più caldo è quello di Allan. Il giocatore brasiliano è diviso tra Napoli e Inter, la sua partenza è ormai sicura, resta solo da capire chi riuscirà a strapparlo ai Pozzo. L'altro nome caldo è quello di Scuffet, il Cagliari ha mostrato il suo interesse dopo aver rispedito indietro Brkic al termine del prestito, al giocatore la meta non dispiacerebbe anche se vorrebbe dire scendere in serie B. 

Sicuramente più affascinante l'opzione Premier League, fermo restando il legame che lo lega ai colori bianconeri e al suo Friuli, a Simone affascina l'idea Inghilterra che potrebbe concretizzarsi nel Watford. Ma al momento non c'è ancora una trattativa sul tavolo, il mercato dei portieri deve ancora entrare nel vivo, una cosa però è certa, Scuffet deve trovare una squadra per giocare, altrimenti è un capitale che rischia di svalutare.