Tutto in gran segreto. I colpi migliori funzionano così: si pensano e si nascondono, finché uscire allo scoperto non fa più paura. E l’Inter adesso si sente alle ultime curve di un’operazione importantissima, quella che porta a Ever Banega come vero e proprio colpo a centrocampo. Un classe ’88 non più giovanissimo, ma che sta vivendo una seconda giovinezza in Spagna dopo un periodo di calo e infortuni che aveva addirittura riportato il Tanguito in Argentina, al Newell’s. Adesso, l’esplosione di Banega al Siviglia e il suo contratto a scadenza a giugno hanno sbloccato un affare che è più vicino di quanto si pensi. 

ACCORDO VICINO - In questo momento, il ds Piero Ausilio può contare su una base d’accordo vicina con l’agente di Banega: siamo attorno ai 2,6/2,7 milioni di euro con bonus, aumentando la proposta rispetto a quanto guadagna attualmente il rosarino al Siviglia. Che non ha dato il via libera a lasciarlo partire subito perché ci conta in squadra come elemento fondamentale e perché il ds Monchi vuole ancora provare il tutto per tutto su un rinnovo ormai difficilissimo ma non definitivamente compromesso.

Insomma, in Andalucia fanno resistenza ma l’Inter è pronta a prenotare Banega per giugno come colpo a costo zero. 

I RETROSCENA - Possiamo dire dunque che l’accordo è vicinissimo, siamo ai dettagli sui bonus per accontentare totalmente il centrocampista che vorrebbe 3 milioni fissi all’anno a cui l’Inter invece conta di arrivare con i bonus. Ulteriori passi avanti da completare a breve. Ma il retroscena è di un’operazione avviata in realtà da dicembre, quando Ausilio in una delle sue missioni in Spagna ha incontrato gli agenti del giocatore e sondato l’opportunità trovando un canale aperto. Da lì, i primi contatti e più di due incontri a Milano con gli agenti di Banega, volenteroso di provare un’esperienza italiana e mai direttamente contattato dalla Juventus né da Milan. Così si è inserita l’Inter, prima di tutti. E vicina a chiudere un gran colpo. Non è ancora fatta. Ma il Tanguito si avvicina…