29
Gentile Procuratore,

sono un giovane bergamasco tifoso dell'Atalanta da quando mio padre mi portava in curva con sciarpa e cappellino neroazzurri. Ora sono ormai grandicello e non mi posso di certo lamentare del fantastico percorso che sta facendo la mia squadra del cuore con il suo condottiero Gasperini. C'è però solo un piccolo dettaglio che stride e ha il seguente nome: MUSA BARROW (in gol con la maglia del Bologna nell’ultimo match di campionato e ora pronto a sfidare l’Inter)! Secondo il mio modesto avviso il calciatore gambiano, frutto del vivaio atalantino, doveva rimanere a Bergamo senza se e senza ma. Oppure il dio denaro ha accecato anche la famiglia Percassi & company? Marcello '97



Registrati su Super6 e fai il Tuo pronostico gratis

Gentile Marcello,

Musa Barrow è arrivato in Italia nel 2016 e, quindi, non è solo un prodotto della scuola atalantin
a, a cui va certamente riconosciuto il merito di aver completato egregiamente la formazione del calciatore, ma anche delle precedenti società presso le quali il ragazzo ha militato. L'Atalanta, in definitiva, ha portato a termine il percorso calcistico del giovane calciatore verso il professionismo, dimostrando, qualora ce ne fosse ancora bisogno di sottolinearlo, di saper "fabbricare" calciatori di Serie A. Ed è proprio questo che si chiede in prima battuta al reparto scouting di una società (il saper individuare i giovani calciatori di prospettiva sui cui lavorare) e, in un momento successivo, allo staff tecnico della squadra stessa: il raggiungimento del massimo risultato! Ricordando, poi, che le società di calcio sono delle vere e proprie aziende non vedo nulla di strano nel voler ricavare degli utili attraverso la vendita dei propri calciatori. Nelle voci di ricavo di una società di calcio, infatti, la produzione di calciatori è fondamentale nei bilanci. 

Ricordiamo che Barrow è stato ceduto dall'Atalanta al Bologna, "con un trasferimento a titolo temporaneo della durata di 18 mesi con obbligo di riscatto", come comunicato dal club orobico a gennaio. 

Ma ora passo la palla agli utenti di calciomercato.com ponendo due domande provocatorie: l'Atalanta ha sbagliato a cedere Musa Barrow al Bologna? Non poteva aspettare che le quotazioni del calciatore si alzassero ancora di più rimanendo a giocare a Bergamo?