89
Piace da tempo, è tornato a essere un obiettivo concreto. Edin Dzeko è destinato a lasciare la Roma al termine della stagione, nel suo futuro potrebbero esserci ancora l'Italia e la Serie A. Il bosniaco, infatti, è uno dei nomi sulla lista di Marotta e Ausilio, al lavoro per rivoluzionare un reparto, quello offensivo, che potrebbe veder partire Mauro Icardi e ha in Keita un grande punto di domanda. L'attaccante che ha vinto un titolo in Germania con il Wolfsburg non è considerato l'erede di Maurito, ma è un profilo che intriga, perché conosce la Serie A, perché può garantire esperienza e forza fisica. Un nome che convince anche la prima scelta per il post Spalletti, ovvero Antonio Conte, il quale nel gennaio 2018 aveva provato a portarlo al Chelsea.

C'E' IL SI' - Dzeko, dal canto suo, è pronto a dire sì all'Inter. L'esperienza inglese non lo intriga, per restare nel nostro campionato e vestire la maglia nerazzurra è pronto a ridursi l'attuale ingaggio, 4,5 milioni di euro netti, e spalmarlo su due anni, fino al 2021. L'affare non è ancora decollato per due ragioni: la prima è legata al futuro di Icardi, l'Inter non chiude accordi senza aver messo la parola fine all'affaire Maurito, la seconda è connessa alle richieste della Roma, che per il suo cartellino vuole almeno 15 milioni di euro. Una cifra che è disposto a spendere il West Ham, il quale, a differenza dell'Inter, si è mosso in maniera concreta e vuole chiudere prima possibile.