217
Il numero di persone che si definiscono tifosi di calcio in Italia è tornato a crescere. In un sondaggio realizzato da Demos-Coop e pubblicato oggi da La Repubblica, infatti, si può notare come dopo un continuo calo degli appassionato fino al 2013, il calcio è tornato ad appassionare la gente in Italia tanto che i numeri sono in netto aumento. Sono tifosi 4 italiani su 10, ma a crescere maggiormente è la parte “calda” del tifo ovvero coloro che si autodefiniscono “tifosi militanti”. 

JUVENTUS LA PIU' AMATA E LA PIU' ODIATA - Rimane costante, anche se con delle piccole modifiche, la "mappa del tifo": la Juventus aumenta la propria base di supporters e raggiunge il 35% della popolazione. La Vecchia Signora è molto amata nel Nord-Ovest d'Italia e nel Centro-Sud. Ma a tanto amore corrisponde anche tanto odio perchè se è vero che la Juve è la squadra con la base di tifosi più ampia è quella che viene considerata la rivale peggiore dai tifosi delle altre squadre, in particolare dal 43% dei tifosi italiani. La rivalità più accesa è quella con l'Inter (l'odio interista è del 74% dei tifosi) ma anche i tifosi di Napoli, Roma e Milan ottengono % molto alte. Di contro la rivalità più sentita dai tifosi della Juve è sicuramente quella con l'Inter (odiata dal 56% dei tifosi bianconeri) seguita in piccola parte da quella con la Roma (17%).

(grafico Calcio&Finanza)

INTER STABILE - Proprio l'Inter è la seconda squadra più tifata in Italia. Le percentuali sono stabili nel corso degli ultimi anni e si aggirano fra il 16% e il 18% dei tifosi italiani. L’Inter, è molto radicata nel Centro-Nord, ma il sostegno si allarga omogeneamente su scala nazionale. Detto della rivalità più accesa con la Juventus, i tifosi dell'Inter vedono nel Milan la seconda squadra verso cui riversare il proprio astio con il 24% dei tifosi che mette i cugini rossoneri al primo posto dei club più odiati.

MILAN IN CALO - Un dato che sicuramente può aver fatto riflettere Silvio Berlusconi e Adriano Galliani anche in sede di mercato è sicuramente il dato del calo di affezionati per il Milan. Se nel 2013 e nel 2014 il 18% dei tifosi italiani si professava tifoso rossonero, nel 2015 sono solo il 14% degli italiani a tifare per il Milan. Anche per i rossoneri il tifo è molto localizzato nel Nord Italia, ma è omogeneo in tutta Italia come per Inter e Juve che, in totale costituiscono oltre la metà dei tifosi italiani. La rivalità più sentita è quella con la Juventus ma è molto alta anche la % di tifosi che vedono nell'Inter i rivali più odiati.



NAPOLI LAZIO E ROMA PIU' LOCALIZZATE - Molto più localizzate sul territorio le % di tifosi delle altre "big" del calcio italiano. In particolare, il Napoli (che ottiene il 10% dei tifosi su base nazionale) supera il 24% nel Sud. La Lazio (3% in Italia) ha più del 16% nei dintorni di Roma. In crescita, infine, il numero di tifosi della Roma che sale dal 6 al 7% dei tifosi italiani. Per tutti, il dato in comune resta l'odio per la Juventus,
La più amata e la più odiata d'Italia, vero punto focale della mappa del tifo italiano.