2
Mohamed Kallon, ex attaccante dell'Inter, parla a Inter Tv dei suoi anni in nerazzurro: "2001/02 momento straordinario e inspiegabile. Non pensavo di giocare 15-20 partite con Ventola avendo davanti Ronaldo il Fenomeno e Vieri. Sono orgoglioso, quando il mister ci ha chiamato abbiamo sfruttato la possibilità. Ho girato tutta l’Italia in prestito, giusto perché ero giovane e dovevo giocare. Reggina, Vicenza, Genoa, Bologna e Cagliari. Poi sono tornato all’Inter al momento giusto. Numero 2? Non potevo scegliere il numero che volevo con tutti quei fenomeni. Cuper era un po’ difensivo. Vorrei rigiocare la partita del 5 maggio e anche quella col Milan in Champions League. Sogno? Aiutare i bambini della Sierra Leone".