Chiusa una porta, si apre un portone. Per Exequiel Palacios sembrava tutto fatto col Real Madrid, che già dallo scorso dicembre era a un passo dall'accordo col River Plate. Poi, qualcosa ha rallentato la trattativa con le Merengues e, parallelamente, ha ridato speranza ad altri club che avevano messo nel mirino il centrocampista argentino. Uno su tutti, l'Inter.

FATTORE ZANETTI - A risultare decisivo per il passaggio di Palacios in nerazzurro può essere, ancora una volta, l'intervento di Javier Zanetti. Un anno fa di questi tempi, il vicepresidente era impegnato a chiudere l'affare Lautaro Martinez col Racing Avellaneda. Vista l'ottima esperienza, ora sta cercando di ripetersi con Palacios. "La chiamata di Zanetti - ha ammesso l'agente del classe '98 qualche settimana fa - ci ha fatto un'ottima impressione".

COLPO EXTRA - A facilitare l'Inter in questa corsa c'è anche, come detto, la sempre più probabile uscita di scena del Real Madrid, che - come riporta As - ha deciso di occupare l'ultimo slot per il tesseramento di extracomunitari con Eder Militao, difensore in arrivo dal Porto pagato 50 milioni di euro. Tanti fattori che giocano a favore dell'Inter: dopo Lautaro, sarà Palacios il prossimo colpo firmato Zanetti?