179
C'è un reparto che non convince ancora del tutto Maurizio Sarri: è il centrocampo. Tutto dovrà ruotare attorno a Miralem Pjanic e ai 150 palloni promessi dal tecnico, ma come possa svilupparsi il resto è ancora da decifrare. Con due giocatori sempre saldamente sulla porta d'uscita: Sami Khedira e Blaise Matuidi, al di là di tempi e squadra da cui ripartire. Ma quando Fabio Paratici riuscirà a sbloccare queste due cessioni, la Juve dovrà poi completare il reparto, perché a quel punto rimarrebbero solo cinque centrocampisti, forse troppo pochi anche considerando eventuali esperimenti come quello che potrebbe portare Federico Bernardeschi alla svolta da mezz'ala. 
I NOMI – Servirebbe almeno un altro colpo anche in mediana allora. Con il sogno proibito Paul Pogba che è ancora vivo fino a prova contraria, ma il Real Madrid appare sempre più in pole position per portarlo via dal Manchester United. E i Red Devils, a loro volta, sembrano a un passo dal sostituirlo con Sergej Milinkovic Savic, prima alternativa al francese anche per la Juve. Sempre vive le piste che porterebbero ad un rinforzo di spiccata propensione offensiva, più trequartisti puri che interni di centrocampo con l'inserimento nell'area avversaria nel sangue: in tal senso Isco restando in uscita dal Real Madrid resta saldamente nei radar del club bianconero, nonostante una valutazione ancorata alla cifra di 80 milioni di euro. Pronto allo sconto a causa di un contratto in scadenza tra un solo anno è invece il Tottenham per Christian Eriksen, che ora gli Spurs preferirebbero vendere per non correre il rischio di ritrovarsi con un pugno di mosche in mano. E tra i giocatori di qualità c'è ancora Nicolò Zaniolo tra gli obiettivi di Paratici, di cui si continua a parlare a margine dei contatti per portare Gonzalo Higuain in giallorosso. Questione di soldi, di spazio e di caratteristiche. Sarri chiede un centrocampista di passo che abbia nelle corde una decina di gol l'anno, proprio quello che manca. Aspettando le cessioni di Matuidi e Khedira, la Juve è al lavoro per accontentarlo.