20
Al termine della gara salvezza tra Atalanta ed Empoli, ha parlato Massimo Maccarone, attaccante dei toscani, che ha accusato German Denis di aver colpito il suo compagno Lorenzo Tonelli.

COLPO PROIBITO - Secondo quanto riporta Sky Sport, Massimo Maccarone, autore del gol del momentaneo 2-1 per l'Empoli, ha parlato a fine partita (terminata 2-2): "Denis è entrato nel nostro spogliatoio con Cigarini davanti per tirare un pugno a Tonelli, gli ha rotto naso e lo ha tagliato sotto l'occhio. È inammissibile quello che è successo, perché Denis si è comportato da vigliacco. Quando poi siamo usciti le luci erano spente, come fosse tutto organizzato. Queste cose non devono più succedere e spero che Denis non giochi più fino almeno alla fine di questo campionato". Dichiarazioni pesanti, confermate anche dal tecnico empolese Maurizio Sarri, che a Sky Sport ha spiegato: "Non c'è stata nessuna rissa negli spogliatoi. Un calciatore dell'Atalanta ha tirato un colpo in faccia a un nostro giocatore. Più da Daspo che da squalifica, ma la Digos ha visto tutto e anche la Procura Federale. Spettano a loro tutte le conclusioni del caso, io preferisco parlare della partita".
MARINO NON CI STAPierpaolo Marino, direttore sportivo dell'Atalanta, ha rilasciato alcune dichiarazioni a Sky Sport dopo il pari contro l'Empoli: "Devo contestare quanto riferito dall'Empoli. Voi conoscete tutti Denis, a Bergamo fa tanta beneficienza. Anche sulla fascia da capitano. Quando abbiamo bisogno di un giocatore che vada a fare un saluto in ospedale o ai disabili c'è sempre Denis che è il primo a proporsi. C'è stata una provocazione di Tonelli con minacce di morte a Denis e famiglia. Anche un uomo buono può avere una reazione simile a certe minacce, anche se comunque Denis ha sbagliato. Noi ci scusiamo con l'Empoli, ma sarebbe giusto che anche Tonelli si scusasse con Denis. Non credo proprio sia stato un attacco premeditato, le luci credo si siano spente perché con gli spintoni qualcuno avrà urtato l'interruttore. Mi meraviglio che Sarri abbia detto di dare il Daspo a Denis, ma sarebbe stato corretto che raccontassero anche l'antefatto".