48
Neanche dieci mesi fa l'Africa incoronava Riyad Mahrez come proprio miglior prodotto, ora lo ha rinnegato in maniera netta e brutale: l'esterno algerino non è stato inserito nella lista dei 30 finalisti per il premio di calciatore africano dell'anno, a coronamento di un capitolo complicato e buio della sua carriera.

NO ALLA ROMA, CHE RIMPIANTO! - Niente a che vedere con il 2016 magico vissuto dal Leicester e con la conquista della prima storica Premier, dalla ricezione del premio a gennaio il 2017 ha reglato grandi delusioni a Mahrez: solo cinque gol nell'anno solare, il 12esimo posto nello scorso campionato e le fatiche di questo avvio di stagione, che hanno portato all'allontanamento di Shakespeare. L'estate poi non è stata certo migliore, anzi: lo ha portato a una paradossale situazione da separato in casa. Voleva una nuova esperienza, la Roma ha provato in tutti i modi a convincere le Foxes arrivando a mettere sul piatto circa 37 milioni di euro, sbattendo sul muro eretto dagli inglesi che ne chiedevano almeno 44. Troppi per i giallorossi, che hanno poi virato su Defrel e Schick lasciando all'algerino (a cui sono state poi negate anche le opzioni Chelsea e Manchester United nonostante la fuga a Barcellona per forzare la cessione) l'amaro in bocca per quello che poteva essere. I giallorossi hanno trovato il loro equilibrio con Di Francesco, il suo 4-3-3 ora ha nettamente rilanciato anche El Shaarawy ma le fatiche di inizio stagione e soprattutto le difficoltà di Defrel a destra rilanciano il dubbio di come sarebbe andata con Mahrez su quella corsia, e di come sarebbe potuta essere diversa la stagione dell'esterno in un meccanismo funzionante piuttosto che in uno difettoso come il Leicester post-Ranieri.
IN SALDO: PAYET-BIS? - Voltata la pagina però è tempo di pensare al futuro e nei piani di Mahrez c'è sempre la fuga dal Leicester, che nel frattempo potrebbe vedersi costretto ad aprire a uno sconto rispetto agli oltre 40 milioni chiesti in estate: vietato trattenere un giocatore controvoglia e svalutato dal rendimento individuale e di squadra, l'algerino potrebbe dunque partire a gennaio per una cifra vicina ai 30 milioni di euro. Verso dove? Non Roma, per lui si apre una nuova possibilità in Francia, più precisamente a Marsiglia. L'OM si è messo sulle sue tracce e sogna di ripetere l'affaire Payet: l'esterno francese è arrivato lo scorso gennaio dopo aver costretto il West Ham a cederlo per una cifra simile, più bassa rispetto alle iniziali pretese degli Hammers, ed è diventato uno dei pilastri della formazione di Garcia. Il Marsiglia ora ci riprova con Mahrez: il capitolo Leicester è ormai alle battute finali, Riyad sogna una nuova avventura per rilanciarsi. 

@Albri_Fede90