119
Il Milan non va oltre il pari contro la Sampdoria. Stefano Pioli ha parlato così a Milan TV al termine del match di San Siro: “Fatto troppo poco per vincerla, anche se potevamo farlo con Kessie nel finale. Abbiamo fatto troppo poco, abbiamo giocato con poco ritmo e il nostro approccio non è stato quello giusto. È stata una partita complicata per noi”.

SAMPDORIA - “Ha giocato nello stesso modo in cui ha giocato all’andato. Oggi c’era meno ritmo, abbiamo favorito la loro difesa che era ben piazzata. Oggi faccio fatica ad essere contento, la prestazione doveva essere diversa, c’erano tutte le situazioni giuste per giocare con più intensità e qualità. Questo ci deve rendere delusi e amareggiati, ora dobbiamo dimostrare di poter ripartire subito bene”.

HAUGE - “Mi auguro che Jens prenda ancora più fiducia, ha segnato un gol importante per la squadra. Lo aiuterà a prendere convinzione nei propri mezzi”.
FORMAZIONE INIZIALE - “Ho fatto delle scelte in base ai giocatori che hanno giocato tanto in nazionale. Tutto è criticabile, dopo una prestazione del genere non è questione di un giocatore o una posizione. La squadra non ha offerto una prestazione all’altezza”.

SAELEMAEKERS TERZINO - “Credo che abbia buone caratteristiche per far bene in quel ruolo lì, soprattutto quando la squadra comanda gioco. Pensavo di attaccare di più e avere uno sviluppo sulle fasce col terzino un po’ più qualitativo”.

DELUSIONE - In conferenza, Pioli ha aggiunto: ​“Il Milan si è complicata la vita da solo perché non abbiamo approcciato bene alla gara, quando a livello mentale non riesci subito ad entrare in partita poi le difficoltà delle gara aumentano”.