5
Massimo Moratti, ex presidente dell'Inter, parla a TeleRadioStereo in vista della sfida contro la Roma: "Inter in testa? E' bellissimo e credo che l’Inter sia in testa con tutto il merito possibile, sta giocando con grande sicurezza, è una squadra quadrata che dà grandi speranze di continuità". 

SU LAUTARO - "In questo momento è formidabile e dà l’impressione di essere un giocatore sempre in crescita. L’anno scorso ha fatto un campionato così così, sapevamo avesse grandi possibilità ma nessuno si aspettava potesse esplodere in questa maniera e fa capire di avere ancora grande potenziale. Sono d’accordo con i vostri ascoltatori…". 

INTER CON CONTE E MAROTTA - "Io anche presi Lippi. Non sono impressionato da questa cosa, ormai dirigenti e allenatori sono dei professionisti pronti a cambiare squadra tranquillamente nel momento in cui possono esprimere le loro capacità. Di Conte sapevamo che aveva grosse virtù ma si sta esprimendo molto di più di quello che si potesse pensare. L’importante è che faccia vincere la squadra, il resto non conta". 

SULLA ROMA - "Un giocatore della Roma che comprerei? Io Dzeko lo trovo fortissimo, intelligente, bravo, costante, fa gol, fa fare gol. È bravo. Starebbe al posto di uno tra Lukaku e Martinez, resta il fatto che è un giocatore molto serio e molto bravo. Poi mi piace Zaniolo…".

INTER-JUVE - "“L’Inter credo che con Conte e con questa ambizione possa reggere abbastanza. Nella Juventus quest’anno per Sarri non è facile mantenere la stessa ambizione, soprattutto dopo 8 scudetti consecutivi. Allo stesso tempo hanno grandi giocatori e l’istintiva abitudine a vincere che sicuramente aiuta. Se avrei preso Sarri? Credo di sì...".