58
Il Real Madrid con due comunicati ufficiali ha confermato e ringraziato Isco e Bale, due calciatori che hanno scritto la storia di questi anni con le Merengues e che ora sono liberi a parametro zero.

L'ADDIO A ISCO - Il Real Madrid desidera esprimere la sua gratitudine e affetto a Francisco Alarcón 'Isco', che in questi nove anni in cui ha difeso il nostro stemma e la nostra maglia è riuscito a diventare la leggenda del nostro club. È arrivato al Real Madrid quando aveva solo 21 anni e durante questo periodo ha vissuto un'epoca che rimarrà nella memoria di tutti i tifosi del Real e di tutti i tifosi di calcio. Isco ha vinto 19 titoli in una brillante carriera con la nostra squadra: 5 Coppe dei Campioni, 4 Mondiali per club, 3 Supercoppe Europee, 3 Leghe, 1 Copa del Rey e 3 Supercoppe di Spagna. Inoltre, è stato nominato miglior giocatore della finale di Supercoppa Europea 2017. Il suo calcio ha lasciato il segno in tutti i madridisti che hanno condiviso con lui questa lunga strada ricca di successi con grandi momenti indimenticabili. Il Real Madrid è e sarà sempre la sua casa e augura a lui e a tutta la sua famiglia buona fortuna.
 
L'ADDIO A BALE - Il Real Madrid desidera esprimere la sua gratitudine e affetto a Gareth Bale, un giocatore che ormai fa parte per sempre della leggenda di questo club. Da quel 2 settembre 2013, quando è arrivato al Real Madrid all'età di 24 anni, ha vissuto in questi nove anni uno dei momenti più luminosi della nostra storia. In questo periodo in cui ha difeso maglia e scudetto del Real Madrid, ha vinto 19 titoli: 5 Coppe dei Campioni, 4 Mondiali per club, 3 Supercoppe europee, 3 Leghe, 1 Copa del Rey e 3 Supercoppe spagnole. Su base individuale, è stato nominato miglior giocatore della finale di Champions League 2018 e ha vinto il Pallone d'Oro alla Coppa del Mondo per club quello stesso anno. Al di là del suo curriculum, Gareth Bale ha lasciato gol meravigliosi e decisivi nella memoria di tutto il Real Madrid, come l'indimenticabile colpo di testa nella finale di Champions League a Lisbona, la suo incredibile sgroppata nella finale di Copa del Rey a Valencia o la sua storica rovesciata nella finale di Champions League a Kiev, in cui abbiamo vinto la tredicesima. Il Real Madrid è e sarà sempre la sua casa e augura a lui e a tutta la sua famiglia buona fortuna.