Commenta per primo
Anche ieri Manolo Gabbiadini non ha preso parte al test in famiglia al Mugnaini, restando a riposo. Come riporta Il Secolo XIX, scatta l’allarme in vista della trasferta in casa dei campioni d’Italia della Juventus. L’attaccante si è fermato otto giorni fa, alla vigilia della prima amichevole precampionato, quella di Alessandria. La causa, un risentimento basso addominale che gli ha impedito non solo di scendere in campo nei tre test contro Alessandria, Derthona e Piacenza, ma anche di lavorare sul campo al Mugnaini. La società blucerchiata lascia filtrare ottimismo sulle sue condizioni, il lavoro massofisioterapico di recupero sta funzionando, Gabbiadini sta meglio e da martedì dovrebbe tornare a disposizione di Ranieri. Se rientrerà in gruppo la settimana prossima questo stop forzato lo farà in ogni caso partire in seconda fascia nelle gerarchie degli attaccanti per la sfida con la Juventus. Allo Stadium la coppia di punte titolari dovrebbe essere la Quagliarella-Bonazzoli, che l’allenatore doriano peraltro ha utilizzato dal primo minuto sia nell’amichevole di Alessandria che in quella di Piacenza.