3
La Sampdoria e il Genoa sono pronte a partire in tempi brevi con la riqualificazione dell'impianto Luigi Ferraris, ormai fatiscente. L'obiettivo è quello di rendere lo stadio un gioiello, capace di rivitalizzare la sua immagine a seguito di corposi interventi di ristrutturazione. La partita per il nuovo Marassi parte dalla concessione novantennale per la gestione del diritto di superficie che i blucerchiati e i rossoblù stanno per ottenere dal Comune.

Questo sarà il primo step fondamentale per iniziare i lavori. A quel punto le due società inizieranno l'opera con un primo investimento da 5 milioni di euro, che riguarderà il settore della tribuna: verranno creati degli Sky Box per gli sponsor e la tribuna stampa verrà spostata al piano superiore, dove adesso c'è la tribuna superiore (chiusa). Altri interventi invece verranno applicati ai servizi igienici e al terreno di gioco.

Secondo Il Secolo XIX, l'investimento complessivo sarà di circa trenta milioni, e verrà realizzato dal gruppo Pessina con il Credito sportivo, che svolgerà il ruolo di advisor. Successivamente poi i lavori riguarderanno anche gli spogliatoi: se ne creerà un terzo per gli ospiti, mentre i due già esistenti verranno personalizzati per Samp e Genoa. A Villa Pianelli invece verrà creato un media center, mentre i locali al piano terra, aggiunge il quotidiano, saranno utilizzati anche per servizi al quartiere. L'idea non è quella di creare un centro commerciale, bensì di rendere vivibile lo stadio nel corso di tutta la settimana, e non soltanto il giorno della partita.