4
Grandi manovre in casa Sampdoria, incentrate sull'attacco blucerchiato, che sembra destinato a trasformarsi in maniera piuttosto netta nei prossimi giorni. Protagonisti del puzzle che Corte Lambruschini sta preparando ci sono ben tre giocatori: Dawid Kownacki, Gregoire Defrel e Manolo Gabbiadini.

KOWNACKI, SI' ALLA BUNDESLIGA: Pezzo fondamentale del mosaico è l'attaccante polacco, che in queste ore avrebbe accettato la proposta del Fortuna Dusseldorf per trasferirsi in Bundesliga in prestito sino a fine stagione. Kownacki già in tempi non sospetti aveva dichiarato di volersi cambiare aria per giocare di più, e gli uomini mercato doriani (insieme con il suo procuratore) lo hanno accontentato. Il club tedesco avrebbe quindi superato la concorrenza dell'Empoli, che voleva portarlo in Toscana. 

DEFREL - GABBIADINI: La nuova sistemazione di Kownacki è fondamentale per l'incastro studiato dalla Sampdoria. La dirigenza doriana, insieme alla cessione di Kownacki in prestito, porterà contemporaneamente avanti un'altra operazione: il ritorno di Manolo Gabbiadini. La proposta da fare al Southampton è stata studiata sulla base di un prestito con obbligo di riscatto a 12 milioni. Portando subito a gennaio Gabbiadini a Genova, la Samp secondo Sampnews24.com eviterà a giugno di acquistare Defrel per 18,5 milioni dalla Roma, facendo rientrare alla base nel contempo anche Kownacki. Sulla carta il Doria ha studiato l'operazione nei minimi dettagli,ma prima Sabatini e Osti dovranno cercare la quadra con gli ingaggi dei calciatori in questione, in particolare quello di Gabbiadini che in Premier guadagna molto e dovrebbe accettare una riduzione di stipendio per tornare in Italia.

Proprio la presenza a Genova di Sabatini sembrerebbe confermare lo scenario: il responsabile dell'Area Tecnica è tornato ieri a Bogliasco, e si tratterrà per tutta la settimana. Probabilmente però non ci sarà la riunione plenaria con Ferrero e Romei annunciata nei giorni scorsi, perchè tutte le parti in questione sono già in contatto da tempo per studiare i possibili movimenti di mercato.