5
Una delle voci di mercato più chiacchierate in questi giorni riguarda sicuramente Milan Skriniar, difensore dell'Inter accostato al Paris Saint Germain. Alcuni tifosi doriani seguivano con attenzione lo sviluppo della situazione, perché si pensava che la Samp avesse inserito una clausola 'sell on fee' sul centrale slovacco.

In realtà, Ferrero e Romei non hanno impiegato spesso questa soluzione, troppo poco immediata per il Viperetta, preferendo puntare su bonus e soldi pronti da subito. E lo stesso fecero con Skriniar pagato, riporta Il Secolo XIX,  quasi 42 milioni: 20 più bonus e Caprari, valutato 15.

Nel contratto depositato in Lega tra Inter e Samp c'erano quindi degli incentivi legati al numero di presenze, l'ultimo scattato al raggiungimento delle 60, e dei "sell on fee", però parziali e legati alla differenza tra l'importo dei bonus acquisiti e il prezzo della eventuale cessione in quel preciso momento. Di fatto, non essendo stato venduto Skriniar prima di maturare tutti i bonus, il discorso clausola è svanito.