12

Muriel, Immobile, Pandev, Insigne più un altro nome a sorpresa come rincalzo. Potrebbe essere questo l'attacco del Napoli edizione 2013-2014. Ancora non si sa se sarà ancora Mazzarri l'allenatore, ma in un modo o nell'altro De Laurentiis prepara una piccola rivoluzione. Tutto ruota attorno a Cavani, la cui partenza porterebbe in cassa più di 60 milioni di euro. Il presidente azzurro sa bene che trovare subito un altro Matador è impresa quasi impossibile, quindi aprirà le porte girevoli e proporrà un interessante '3x2': via anche Vargas e Calaiò e dentro due attaccanti per sostituire Cavani, vale a dire Muriel e Immobile.

Il patron vuole le conferme di Insigne e Pandev (quest'ultimo con qualche riserva legata a Mazzarri) e affiancargli l'attaccante del Genoa e il colombiano dell'Udinese. L'operazione avrebbe un duplice obiettivo: ringiovanire il reparto investendo su due talenti, e liberarsi di calciatori che ad oggi non si sono rivelati utili. Un'operazione sul quale il Napoli lavora da mesi, a prescindere dal futuro di Mazzarri. Col Genoa si lavora per la cessione della metà del cartellino dei Grifoni (valutato 6 milioni), ma serve un cenno della Juventus, che ne detiene l'altra metà. Con Muriel il discorso è teoricamente più facile: De Laurentiis parla da mesi con Pozzo del colombiano, sulla base di una cifra tra i 12 e i 20 milioni.