53
E' Simone Verdi l'ultimo significativo colpo di mercato di questa finestra estiva. Lo assesta il Torino di Urbano Cairo che, dimenticata la delusione per l'eliminazione dal play-off di Europa League e galvanizzato dal primato in classifica in campionato, ha deciso di fare un ultimo regalo a Walter Mazzarri. E che regalo! Per strapparlo al Napoli, il patron granata ha messo sul piatto una proposta definitiva di 25 milioni di euro, considerando il prestito oneroso e l'obbligo di riscatto. Precisamente, il Torino verserà 3 milioni per il prestito, 20 per il riscatto e 2 ulteriori milioni di bonus.

De Laurentiis, che fino all'ultimo aveva tentennato sulla cessione dell'esterno pavese, si riserva anche una percentuale su una futura rivendita. Dopo il via libera da parte del Napoli e l'incontro tra l'agente Donato Orgnoni e Cairo, lo stesso Verdi ha raggiunto il presidente del Toro nei suoi uffici milanesi per firmare il contratto che lo legherà nuovamente ai granata dopo la precedente esperienza dal 2011 al 2015.

Una soluzione di qualità sulle corsie esterne ma anche a sostegno delle punte, necessaria per ovviare all'infortunio di Iago Falque, ma anche un messaggio a una piazza che non aveva risparmiato critiche alla società nei giorni scorsi: il Torino c'è, anche sul mercato, con un obiettivo chiaro nella testa, tornare in Europa dalla porta principale.