1
Alla vigilia del match con la Colombia, gara valida per gli ottavi di finale di Brasile 2014, il ct dell'Uruguay, Oscar Washington Tabarez, ritorna sull'episodio del morso di Luis Suarez a Giorgio Chiellini, che ha portato alla squalifica di quattro mesi per l'attaccante della Celeste.

"È una decisione di una severità eccessiva e indirizzata dall'attacco mediatico che si è verificato fin da subito dopo la partita - spiega Tabarez -. I giornalisti parlarono solo di questo argomento: non so di che nazionalità fossero, ma tutti parlavano inglese.... Con questo fatto, chi vince? Chi perde? Chi ne beneficia? Si eviteranno altri di questi episodi con una decisione del genere? Ne dubito molto, perché in precedenza. In questo torneo, si sono visti episodi simili a quelli di Suarez e Chiellini, che sono stati puniti diversamente. In conclusione, la nostra visione, ovviamente molto soggettiva, è che la severità è stata eccessiva. Come membro del gruppo tecnico di Francia 1998, anch'io ho fatto parte della Commissione, ma in questo momento non concordo con delle persone che utilizzano criteri e valori molto differenti rispetto ai miei. Per queste motivo, nei prossimi giorni, presenteremo una denuncia perché ne rispondano. Ai tifosi uruguaiani dico che siamo feriti, ma con una forza incredibile di rivalsa".