384
Wanda Nara, moglie e procuratrice di Mauro Icardi, attaccante dell'Inter, parla dagli studi di Tiki Taka della situazione che riguarda il 9 nerazzurro, al quale in settimana è stata tolta la fascia da capitano a favore di Samir Handanovic: "Noi non abbiamo mai avuto dubbi di andare alla partita, come moglie del capitano e come mamma di un tifoso nerazzurro. C'era solo il dubbio per quanto mi riguardava perché la piccola ha la varicella, ma Mauro mi ha chiesto di accompagnarlo. C'era anche il papà di Mauro, arrivato dall'Argentina per il suo compleanno". 

SASSI ALLA MACCHINA - "Ieri mi sono svegliata per la partita di uno dei miei figli, stavo andando alla partita del più piccolo e verso le 8 della mattina è successo quello che è uscito. Non volevo farlo uscire, ma una volta che ho denunciato è uscito tutto. Mauro stava riposando, ho chiamato una persona che lavora all'Inter, che è la mia famiglia. 5 minuti dopo mi ha chiamato Marotta, mi ha aiutato, abbiamo fatto quello che dovevamo fare". 

SULLA FASCIA DA CAPITANO - "Senza fascia a Mauro gli hanno tolto una gamba, non ha mai pensato a nessun discorso legato al denaro. Se doveva fare scelte pensando al denaro, o che non ci teneva alla maglia, avrebbe fatto altre scelte. Questa maglia la indossa con orgoglio, come la fascia. Ha fatto di tutto per onorarla. Non avevo avvisaglie, non ci ho mai pensato. Siamo sempre in contatto con Marotta e Ausilio, è stata una sorpresa, l'ho saputo tramite Twitter". 

SULLE SUE DICHIARAZIONI - "Ho avuto una riunione con 3 persone importantissime del club e non mi hanno detto niente, neanche a Mauro".

I POST SUI SOCIAL - "Tanti post riconcilianti? Prima di tutto devo dire che noi siamo una famiglia interista, al di là di tutto. Mauro ha fatto 120 gol con questa maglia, è il primo a credere in questa squadra, l'ha tirata su quando nessuno ci credeva. Per noi, da tifosi, non cambia se gioca Mauro o meno". 

LE PAROLE DI MAROTTA - Beppe Marotta ha aperto al rinnovo: "Mi hanno fatto piacere. L'Inter è la nostra famiglia, non ce ne vogliamo andare da questa famiglia". 

SU MORATTI - "L'ho ringraziato per le belle parole, Mauro stava veramente malissimo. Ho chiesto a lui se mi può dare una mano per fare giocare Mauro. Questo si deve risolvere". E Wanda Nara piange, si commuove. 

SU LAUTARO -
"Sper faccia benissimo e Mauro sperava in un suo gol, faceva il tifo per un suo gol oggi". 

SUL PUBBLICO - "Si devono chiarire tante cose. Uno dei difetti di Mauro è che è molto sincero, in questo mondo ipocrita è difficile accettare la verità. La nostra idea è non lasciare l'Inter". 
 
SUI SOCIAL - "La gente capisce quello che vuole capire. Il mio pensiero non è quello di Mauro, il suo non il mio. Non ho mai chiesto un rinnovo".

IL MOMENTO PIU' BELLO - "Quando gli hanno dato la fascia è stato un momento importantissimo per Mauro, non se lo aspettava, ha preso una responsabilità. Anche quella volta che ha giocato contro la Lazio, io ero a casa con i bambini e lui ha giocato contro tutti, perché nessuno gli dava fiducia". Nel corso della diretta è intervenuto telefonicamente anche l'amministratore delegato Beppe Marotta: "Ringrazio il direttore che è intervenuto. Io dico che fino all’ultimo giorno di Inter Mauro Icardi non firmerà nessun rinnovo".

ANCORA SUL FUTURO - "Un ragazzo come Mauro che gioca con il cuore, lascia parte del suo futuro, lascia un anno, non è facile. Spero che rimarremo all'Inter, ma non dipende solo da noi, ci sono tante variabili. 120 gol vanno valorizzati".

COSA HA DETTO AI SUOI FIGL
I - "I miei figli mi hanno chiesto cosa ha fatto? Quando ce la ridanno? E io ho detto che non ha fatto niente, vediamo..."