Stefano Capozucca, oggi consulente tecnico del Frosinone ma con un passato di 9 anni da direttore sportivo del Genoa, è intervenuto alla radio romana Centro Suono Sport 101.5: "Gasperini è non pronto, prontissimo per il grande salto! Ho collaborato con lui per 9 anni al Genoa e credo che in questi anni abbia avuto solo la sfortuna di una parentesi infelice all’Inter, che era reduce dal Triplete, in una fase di ricostruzione. Ha dimostrato con i fatti di essere un tecnico straordinario, ha conquistato al Genoa due volte l’Europa League, lanciando giocatori importanti, all’Atalanta sta facendo cose straordinarie, con un gioco riconoscibile ed entusiasmante. Gasperini nasce dal settore giovanile, ha una grande predisposizione per i giovani, ha sviluppato una metodologia di lavoro molto importante: allenamenti molto intensi, non troppo lunghi, che si basano però sul ritmo, sulla grande pressione e sulla velocità. Le sue squadre hanno un marchio riconoscibile. Lui è un allenatore che guarda sempre al materiale che ha, non è particolarmente esigente, sa modellare il suo lavoro sulle qualità dei suoi giocatori. In questi mesi c’è un caso emblematico: Ilicic, che ha sempre avuto grande talento e che con Gasperini ha trovato continuità. Altro esempio è Zapata, ma ce ne sono stati tantissimi in questi anni che con lui sono migliorati. Sono convinto che alla Roma farebbe benissimo: è una persona vera, sul piano umano se ha qualcosa da dire la dice in faccia. Con lui ho avuto anche diverse discussioni, non è un personaggio semplice, ma ha personalità e si vede. Roma non è una piazza facile, è forse quella con più pressione in Italia, ma ritengo che possa adattarsi perfettamente all’ambiente romano. Qualora a giugno arrivasse la chiamata dei giallorossi sarebbe l’allenatore ideale per la Roma."