4
Un'inchiesta del periodico L'Espresso ha svelato il poco limpido giro di affari intorno alla figura di Massimo Bochicchio, un personaggio che è riuscito a truffare diversi calciatori, allenatori e non solo. In cosa consiste la frode? Farsi affidare decine di milioni di euro con la promessa di investirli in modo sicuro. E invece, quei soldi spariscono. E la sua società, la Kidman (fondata una volta a Malta e poi rifondata nelle Isole Vergini Britanniche) si rivela una scatola vuota. A finire nella tela del truffatore sono stati, tra gli altri, Antonio Conte (per lui si parla di 30 milioni) e Patrice Evra. Ma non solo: anche diverse persone legate al super procuratore Federico Pastorello. Un tribunale inglese si è già pronunciato contro Bochicchio, prossimamente farà il suo corso pure la giustizia italiana.