Non è facile trovare un tweet recente sul profilo del noto social network da parte del fantasista viola Rafael Wolski. Fino a ieri pomeriggio. Infatti il giocatore gigliato ha scritto un messaggio molto lungo sul fair play e la correttezza nel calcio che voleva essere di solidarietà per il suo ex club, il Legia Varsavia, che è stato escluso dai preliminari di Champions League per l’utilizzo, nei minuti finali del terzo turno preliminare contro il Celtic, di un giocatore squalificato. E’ ancora forte il legame fra Wolski e la società dove è nato calcisticamente parlando e dove la Fiorentina lo ha prelevato nel gennaio 2013. Il  classe ’92 di Kozienice fara’ di tutto per recuperare dalla distorsione alla caviglia che ha accusato al 20’ circa del test amichevole fra Betis Siviglia – Fiorentina di martedì scorso, e quindi per imbarcarsi sull’aereo che portera’ la squadra viola a Varsavia, dove il giorno successivo i gigliati affronteranno il Real Madrid in un test di lusso davvero prestigioso. In Wolski, ancora indeciso se accettare l’offerta di prestito fattagli da Empoli e Atalanta, vi è la segreta volontà di tornare a giocare, anche solo fine al termine della prossima stagione, proprio nel Legia Varsavia, dopo lo scarso utilizzo nello scorso campionato da parte del tecnico viola Vincenzo Montella.