102
Simone Inzaghi, allenatore dell'Inter, parla in conferenza stampa alla vigilia della sfida contro lo Shakhtar Donetsk, secondo turno della fase a gironi della Champions League 2021/22: "Gara decisiva? Non lo è ancora ma è molto importante, penso che lo Shakhtar sia un'ottima squadra. Molto ben allenata e che gioca bene a calcio, con individualità importanti. Dovremo fare un'ottima partita sapendo che veniamo da una gara fatta molto bene contro l'Atalanta. La reazione della squadra mi è piaciuta molto contro un avversario di assoluto valore". 


SULLO SHAKHTAR - "Dopo aver visto lo Shakhtar nelle ultime partite, nei preliminari di Champions e in Supercoppa, penso che De Zerbi stia provando a portare le sue idee. In due mesi e mezzo è stato molto bravo. Ha portato delle leggere modifiche considerando i giocatori che ha e che sono di assoluto valore". 

DOVE MIGLIORARE - "Avevo chiesto una squadra che reagisse e che giocasse bene a calcio. Credo si siano viste queste due cose nelle prime sei partite. In più bisognerà trovare equilibrio, attacchiamo con tanti uomini, sviluppiamo tantissimo calcio ma a volte dobbiamo cercare strade meno difficili perché sbagliando qualcosa tecnicamente si prendono contropiede molto pericolosi". 
DIFFICOLTA' DAL BASSO - "Difficoltà con Verona, Firenze e Atalanta? Sono d'accordo, abbiamo trovato qualche difficoltà. Siamo andati in svantaggio in tutte e tre ma sono molto contento della reazione della squadra. Nonostante qualche episodio non favorevole la squadra ha sempre avuto ottime reazioni". 

FORMAZIONE - "Cambio per trovare più equilibrio? Ma no, credo abbiate capito che siamo una squadra offensiva a cui piace sviluppare in ampiezza, quando siamo in determinate giornate in cui tecnicamente sbagliamo un po' più del solito, contro avversari che hanno gamba si può subire qualche ripartenza. Allo stesso tempo dobbiamo cercare di avere più equilibrio non snaturandoci e creando occasioni come stiamo facendo".