161
L’Inter spinge forte il piede sull’acceleratore per cercare di arrivare puntuale all’appuntamento con Ivan Rakitic. Il forte centrocampista del Barcellona è diventato un obiettivo di Beppe Marotta, che riconosce nel croato il profilo ideale per rilanciare il progetto sportivo della società di corso Vittorio Emanuele. Mentre scendono le quotazioni di Luka Modric, salgono invece quelle del suo connazionale, che al momento non sembra avere intenzione di rinnovare il proprio contratto col Barcellona (in scadenza nel giugno del 2021), che intanto provvede a ringiovanire il reparto di centrocampo con acquisti alla de Jong. 
LA PROPOSTA - All’Inter occorrono calciatori di spessore che intendono sposare il progetto e aiutare i più giovani a crescere. Per Marotta, Ivan Rakitic, è il faro che potrebbe togliere ogni zona d’ombra dal progetto e per questo motivo i dialoghi con l’entourage del calciatore, secondo quelle che sono le indiscrezioni, sono già stati avviati. La trattativa è tutt’altro che semplice, anche se il calciatore croato ha lanciato grandi segnali di apertura al mondo nerazzurro, che però dovrà sedersi a parlare col Barcellona, che com’è noto non svende i propri calciatori migliori. L’Inter ha incassato segnali incoraggianti, ma questo era già accaduto per Modric e la passata esperienza spingerà il club di corso Vittorio Emanuele a trattare la questione con maggiore prudenza. La proposta a Rakitic è quella di un quadriennale a circa 6 milioni di euro netti a stagione, con scadenza a giugno 2023. Un investimento importante che però non spaventa Beppe Marotta, che in quel reparto intende andare sul sicuro per regalare all’Inter un calciatore che sappia caricarsi la squadra sulle spalle.