50

Un errore dietro l'altro e un amore con i tifosi mai sbocciato nonostante un palmares di tutto rispetto. Quella di Nemanja Vidic all'Inter potrebbe essere un'avventura già destinata alla fine. La fiducia di Walter Mazzarri e del direttore sportivo Piero Ausilio sembra totale, ma la continua ricerca di un nuovo difensore centrale potrebbe portare ad una clamorosa decisione.

ADDIO A FINE STAGIONE - Nonostante un contratto in scadenza nel 2016 con opzione di rinnovo per un terzo anno, secondo quanto riportato dal Daily Express, il fallimento in casa nerazzurra di Vidic, può aprire un clamoroso retroscena di mercato. Il 33enne serbo, infatti, è tentato dal ritorno in Inghilterra e potrebbe rescindere il proprio contratto con l'Inter in anticipo per fare ritorno al Manchester United di Louis van Gaal (alla continua ricerca di un centrale di grande affidamento) a fine stagione. 

3 MILIONI DI MOTIVI - E anche da parte dell'Inter un addio di Vidic non sarebbe visto come una mossa negativa. Dal punto di vista del bilancio il suo ingaggio da 2,3 milioni di euro più bonus (che lo porterebbero a 3 milioni di euro netti a stagione) comporta un esborso complessivo di circa 12 milioni di euro. Una cifra importante, che pesa molto nel martoriato bilancio del club (finito sotto indagine da parte dell'Uefa) e che al momento non è compensata dagli introiti derivati dai diritti d'immagine completamente a disposizione del club nerazzurro. Un'ipotesi sicuramente remota quella dell'addio di Vidic, ma accompagnata anche da un'unica certezza: l'Inter a gennaio tornerà sul mercato e un difensore centrale è in cima alla lista degli obiettivi degli uomini mercato nerazzurri.