Commenta per primo
Jesper Blomqvist, ex esterno del Milan, parla a Tuttosport, tornando sul suo passato rossonero: "Cosa ricordo del mio approdo al Milan? La prima conferenza stampa, il giorno della presentazione, gli allenamenti. Era un sogno, non potevo credere di aver firmato per quel Milan in cui militavano così tanti campioni. In precedenza li avevo solo visti in televisione. Poi mi sono trovato a giocare con gente come Weah, un fenomeno, e Savicevic, uno dei miei idoli: non ci potevo credere. Mi sembrava di essere in una serie tv. Poi, dopo 10 giorni dal mio arrivo, Sacchi mi fece esordire, e io giocai molto bene, tanto che Berlusconi disse che si trattò di uno dei migliori debutti che aveva visto a San Siro. A livello di risultati però fu uno dei peggiori Milan di quelle stagioni. Non c’era una bella atmosfera. Io faticai a inserirmi. Sacchi era un fantastico allenatore, mi buttava sempre dentro, ma forse io non ero pronto, anche se mi impegnavo e correvo parecchio".