88
Il Milan comincia a muoversi! I dirigenti rossoneri sono partiti dal centrocampo con Rade Krunic e continueranno a lavorare per rifondare un reparto dove gli unici sopravvissuti rimarranno Kessie, Calhanoglu, se impiegato ancora da mezzala, e il convalescente Bonaventura. Per quanto riguarda Jack, l’Atalanta cercherà di riportarlo a Bergamo, ma il buon esito della trattativa dipenderà dalle esigenze di Giampaolo e dall’offerta della società del presidente Percassi

Dopo Krunic, i prossimi giorni diranno se siano vere le voci riguardo un interessamento per Veretout, che piace anche al Napoli. Il Sassuolo intanto sembra abbia alzato le sue pretese per cedere Sensi, magari chiedendo che venga inserito nell’affare Cutrone. Anche sulla cessione del giovane attaccante l’ultima parola spetta a Giampaolo, che potrebbe preferire Andrè Silva da affiancare a Piatek, in base alle caratteristiche delle sue punte. Si tratta ancora di ipotesi, che verranno presto confermate o smentite. Poi si comincerà a ragionare sul centrale difensivo e su un giocatore di fascia. Per quanto riguarda il portiere, se il Manchester United, non il Psg, ripeto il Manchester, si presenterà con una offerta sontuosa, il Milan lo lascerà andare, promuovendo Reina, che Giampaolo vuole assolutamente confermare perché uno dei punti di riferimento dello spogliatoio, in alternativa a Plizzari, protagonista dell’ultimo mondiale Under 20. 
Non ho nominato Eriksen, van de Beek,de Ligt, Bergwjin perché non arriveranno. Le prefiche e i portatori di sventura, quasi sempre poco informati, prevedono già una annata di stenti, una annata disastrosa, un altro anno di sventure. Con un Milan formato Empoli, in Europa League, per poi pagare tutto fra un anno con l’esclusione dalle Coppe. Su quest’ultimo punto andrei ancora molto cauto, perché i dirigenti rossoneri attendono di essere convocati presto dall’Uefa per poi incontrare i membri della Camera Giudicante. Non escludo che il Milan possa trovare un accordo che preveda l’esclusione dalle Coppe per la prossima stagione con il pareggio di bilancio da raggiungere nel 2022 o nel 2023. La mia risposta a coloro i quali prevedono un anno di stenti e di sconfitte non si farà attendere molto. Appena aprirà la campagna abbonamenti, per il sessantesimo anno consecutivo sottoscriverò la tessera, confermando il posto. Il resto non mi interessa!