49

"Resto solo se mi sento importante": Andrea Pirlo detta le condizioni alla Juventus. Il 34enne regista della Nazionale, in scadenza di contratto a fine stagione, ha dichiarato alla stampa: "Ne ho già parlato con la società, abbiamo tutto l'anno per decidere insieme. Spero di chiudere qui la mia carriera, altrimenti andrò all'estero. Non è un problema economico. Devo sentire la fiducia di tutti, non voglio restare per forza solo perché sono Pirlo e non sarò mai un peso per nessuno. Sto bene e voglio giocare, non accetterei mai di fare solo 20 partite a stagione. Ancelotti lo sento spesso perché abbiamo conservato un bel rapporto, ma con il mio procuratore non ho discusso nello specifico del Real Madrid".

"Conte e Buffon hanno ragione - prosegue Pirlo -. Questa stagione sarà dura e dovremo stare sempre in tensione, ma proveremo a vincere tutto: Supercoppa, Scudetto, Champions League e Coppa Italia. Pogba il mio erede? Ha tutto per diventare uno dei giocatori più forti al mondo: tecnica, fisico, forza e testa. Tevez è un campione".

Secondo la Gazzetta dello Sport, un mese fa la Juve ha offerto il rinnovo del contratto a Pirlo, che però ha preferito rinviare l'appuntamento alla prossima primavera.