Calciomercato.com

  • Getty Images
    Sampdoria, quando Ranieri non si ricordava di Yoshida

    Sampdoria, quando Ranieri non si ricordava di Yoshida

    Gennaio 2020, ultime ore di mercato. La Sampdoria è alla disperata ricerca di un difensore da affiancare a Colley e Tonelli in seguito all'infortunio di Ferrari. Gli uomini mercato blucerchiati monitorano un giapponese di Premier League, che va verso la fine della sua esperienza al Southampton. Il nome del giocatore in questione è Maya Yoshida, e da lì a poco il suo arrivo in blucerchiato si sarebbe concretizzato. Come sempre succede nel mercato, però, c'è un retroscena abbastanza curioso da raccontare e che coinvolge il calciatore e il suo nuovo allenatore, ossia Claudio Ranieri.

    Il Secolo XIX racconta che, durante l'ultimo giorno di mercato, a Ranieri venne prospettata la possibilità di acquistare Yoshida. Il mister blucerchiato, al nome del difensore, pare sia rimasto un attimo in silenzio perché l'allenatore, pur avendolo affrontato in Premier, non ricordava esattamente chi fosse.

    A Ranieri però è bastato sedersi davanti al computer e accedere a Wyscout, la piattaforma usata spesso da società e professionisti del settore, per avere l'illuminazione e riaccendere la memoria. "Prendiamolo subito", avrebbe detto Sir Claudio agli uomini mercato doriani. L'intuizione è stata giusta, perché Yoshida si è tramutato in una pedina fondamentale nello scacchiere doriano. Con il tecnico comunica in inglese, si trova benone a Genova ed  è stato uno dei più attivi durante il lockdown. E' stata sua ad esempio l'idea, suggerita al segretario Ienca, di dotare tutti i compagni di una cyclette per allenarsi a casa.

    Altre Notizie