59
Raphael Varane non è felice a Madrid e lo ha fatto sapere alla dirigenza del Real già nei mesi scorsi. Acquistato nell'estate 2011 dal Lens su suggerimento di Zinedine Zidane, il centrale difensivo classe '93 ha un contratto fino a giugno 2022 ma, dopo 4 Champions League negli ultimi 5 anni e un Mondiale conquistato con la Francia nella passata estate, desidera cercare nuovi stimoli e nuove emozioni altrove e la Juventus sta seguendo gli sviluppi della situazione con grande interesse.

IL NIET DI ZIZOU - Il club bianconero, che perderà in estate Barzagli e che tiene in considerazione le carte di identità di Bonucci e soprattutto Chiellini, ha intenzione di fare un investimento importante per il reparto arretrato, ma dovrà fare i conti ancora una volta con Zidane. L'ex campione bianconero, dopo averle strappato la Champions nella finale di Cardiff del 2016 e chiuso la porta in faccia nei quarti della scorsa edizione, ha declinato l'invito di tornare a Torino, da allenatore, per prendere il posto di Massimiliano Allegri e ha preferito riprendere la guida dei blancos soltanto 10 mesi dopo il suo addio. Come se non bastasse, Zizou non appare intenzionato a concedere sconti per Varane: "Non vogliamo un Real senza di lui. E' ancora giovane, lo vedo bene qui e a me non ha detto proprio nulla. Per me conta solo quello che un calciatore comunica a me. Non mi ha detto che vuole andarsene e io ovviamente voglio che rimanga".
TRA KOULIBALY E IL PREZZO - Parole di circostanza o Zidane le sta provando tutte pur di far tornare il proprio pupillo sui suoi passi? Quello che è certo che in Spagna i quotidiani più vicini alle merengues sono convinti che il club non voglia farsi trovare impreparato a fronte di una cessione di Varane e che abbia individuato nel napoletano Koulibaly il candidato più accreditato per prendere il posto. Difficile inoltre quantificare il valore del difensore francese, per cui il Madrid potrebbe chiedere non meno di 70 milioni di euro.