1
Ci sono i Juan Musso, i Takehiro Tomiyasu, i Teun Koopmeiners e gli Stevan Jovetic.
Poi ci sono i David Ospina, i Jhon Lucumì, i Fernando Gorriarán e gli Junior Messias.
Questione di soldi, certo. Ma anche di scelte, di obiettivi, di volere quel salto di qualità che, al terzo anno di fila in Champions, forse è ora di fare. 
Alla seconda riga ti rinforzi e ti tuteli. Alla prima sogni. Di migliorare ancora classifica e ranking. 
Certo, per la salvezza puoi saltare il primo capoverso. Ma è ora che l’Atalanta ragioni da EuroDea.
 
MA POI TE NE RESTANO MIL..IONI- Per l’argentino dell’Udinese potrebbero servire più di 20 milioni, per il quasi 31enne con finestra sul Vesuvio forse solo la metà. E mentre il Bologna rispedisce in cucina ogni piatto contenente meno di 25 cucuzze per il suo difensore giapponese, il più vicino a Bergamo sembra Koopmeiners. Che vorrebbe giocare la Champions e, tra i sogni di mercato bergamaschi, è il più economico, stabile a quota 20. Ma l’entourage orobico tentenna, in attesa di quella maxi offerta per un suo sacrificabile che spalancherebbe le porte a un acquisto di lusso. Gosens mette al tappeto Pavard ma nessuna gliene stende uno rosso per accoglierlo; per il Cuti Romero si attende un’asta milionaria con una base di partenza da 50 che scatenerà Inghilterra (Liverpool, Tottenham e United) e Spagna (Barcellona). E poi c’è Gollini, indeciso su quale sponda del Tevere indossare i guantoni, perché in nessuna c’è l’Europa più bella. 
 
SI SALVI CHI PUO’, DALLA SALVEZZA!- E se in entrata Demiral rimarrà una bomba di mercato- solo perché lui preferisce emigrare all’estero, eh…-non si può dire lo stesso per Lirola, il connubio perfetto tra primo e secondo rigo. Campione d’Europa U21, conosce fin troppo bene la Serie A e, anche se in campo internazionale non è andato oltre l’UEL, ha fame e grinta da vendere. Ha intonato bene la Marsigliese, guadagnando in esperienza e portando a casa 2 gol e 4 assist in 22 allacciate di scarpe. Perfetto per la Dea perché ha l’età giusta- 24 anni- ed è estremamente duttile: ha un bel rapporto con la fascia destra, dove agisce come terzino, ma se la cava mica male anche come esterno di centrocampo. Ambidestro,ama spingersi sempre un po’ più in là, proprio come piace a mister Gasp. E poi c’è il prezzo, calmierato q.b agli indecisi Percassi: 11 milioni offre il Marsiglia alla Viola per riaverlo, più o meno la metà degli acquisti da sogno nerazzurri. Quelli della prima riga: e dire che per sognare, ne basterebbe comprare la metà. Un +40 che non sa di salvezza, ma di milioni spesi per spingersi ancora un po’ più in là.