In vista di Udinese-Atalanta, La Gazzetta dello Sport ha intervistato il doppio ex allenatore della sfida Luigi Delneri: "L'esonero dall'Udinese? Speravo in un finale diverso ma vado avanti. La partita? Sarà intensa, spettacolare, aperta a ogni risultato. Si affrontano due belle squadre che stanno bene. L'Atalanta viene da due sconfitte? A Empoli ha perso male ma col Napoli ha fatto una buona partita. L'Atalanta non è malata, tutti partecipano al gioco, tutti segnano. Ha senso parlare ancora d'Europa? Sì perché c'è ancora più equilibrio rispetto al passato. E' impossibile fare previsioni. Davide Nicola? Ha battuto la Roma e non ha perso sul campo del Sassuolo, ma soprattutto non ha subito gol. E' un segnale importante. L'Udinese rischia? Come per la zona Europa, anche quella per la salvezza è molto incerta. Se mi cercassero di nuovo Atalanta e Udinese? Non mi piacciono i ritorni: quando è successo con Ternana e Chievo, non è finita molto bene".