35
Nella cinquina del Napoli rifilata ieri all'Udinese c'è un grande protagonista. Si tratta di Fabián Ruiz che al 25' stava anche rischiando di uscire dal campo causa infortunio. Ha stretto i denti fino ad imporre sempre più la propria centralità nella manovra azzurra. Alla mezz'ora è anche arrivato il gol del 2-0 con un mancino a giro da fuori area che si è infilato sotto l'incrocio più lontano. Lo spagnolo non ha avuto una stagione semplice, il rendimento spesso è stato al di sotto delle aspettative, fino a quando ha contratto il Covid-19 che lo ha tenuto fuori dal campo per quasi un mese, da metà gennaio a metà febbraio. Quel "riposo forzato" paradossalmente ha fatto bene a Fabián Ruiz che al rientro ha convinto sempre più, partita dopo partita. È venuto fuori quel giocatore che il Napoli aspettava e sul quale aveva puntato. Due gol importanti nelle ultime quindici partite, ma soprattutto un rendimento di spessore.

IL FUTURO - La sua situazione attualmente è in una fase di stallo. Con il Napoli l'unica firma sul contratto è stata quella dell'estate 2018, al suo arrivo in azzurro. Nonostante si parli in maniera importante del suo futuro percepisce un ingaggio di soli 1,5 milioni di euro, al pari di Elmas e tra i più bassi della rosa. Il Napoli oggi non ha ancora troppa fretta per chiudere l'accordo per il rinnovo, dato che Fabián Ruiz è legato al club di De Laurentiis per altre due stagioni, fino al 30 giugno 2023. C'è tempo per trovare un punto di incontro, anche se le parti non sono vicine attualmente per una soluzione. Il Napoli nel nuovo contratto vorrebbe inserire una clausola rescissoria vicina ai 100 milioni di euro ma il centrocampista ex Betis vuole avere maggior libertà qualora dovesse arrivare un'offerta da parte di un top club.
LA CESSIONE - Di estimatori non ne mancano affatto per Fabián Ruiz. Il centrocampista del Napoli è seguito soprattutto da PSG e Atletico Madrid, ma anche da Real Madrid e Barcellona. De Laurentiis pensa anche a far cassa grazie a lui. Qualora il Napoli non dovesse centrare la qualificazione alla prossima Champions League inevitabilmente sarà addio, ma anche con l'accesso alla grande competizione europea si valuta la cessione. Visto il rendimento, la grande stima per lui che arriva dall'estero e puntando su un ottimo Europeo che potrebbe fare Fabián Ruiz, il Napoli riuscirebbe ad incassare oltre 50-60 milioni dalla sua vendita.

IL SOSTITUTO - Essendo il bilancio del Napoli in positivo è facile pensare ad un buon investimento in mezzo al campo. Con la partenza di Fabián Ruiz e con gli introiti per l'arrivo in Champions, infatti, Giuntoli andrebbe alla ricerca di un colpo importante per rinforzare il centrocampo. Il nome di De Paul è quello più accattivante. Per arrivare all'argentino si potrebbero sfruttare gli ottimi rapporti con l'Udinese. Tra i due club ci sono state tante trattative nel corso degli anni, ultima delle quali il trasferimento di Llorente in bianconero. Tanto dipenderà prima dal prossimo allenatore azzurro. Gattuso andrà via, sulla panchina del Napoli potrebbe arrivare Spalletti, ma anche Allegri, Galtier, nuovamente Sarri. Solo quando sarà scelto il nuovo tecnico potrà essere intrapresa una strada concreta per formare la rosa 2021/22 del Napoli. La situazione Fabián Ruiz è in stand-by, trascinare gli azzurri in Champions e diventare protagonista al prossimo Europeo potrebbe dare una svolta importante al suo futuro.