502
Il calcio europeo attraversa una severa crisi economica e l’Inter non fa eccezione. Anche i nerazzurri, come diversi altri club, chiedono uno sforzo ai dipendenti, un passo in sostegno a una proprietà che in questo preciso momento storico fa molta fatica a garantire la continuità aziendale. Ecco perché nel manager meeting di giovedì, il presidente dell’Inter, Steven Zhang, è stato chiarissimo nell’avanzare tre richieste ai dirigenti della società di viale della Liberazione: 1) rinunciate a un mese di stipendio; 2) rinunciate ai premi scudetto; 3) rinunciate ai premi individuali per obiettivi raggiunti.

RICHIESTE ALLA SQUADRA - A Marotta è stato chiesto di fare da ambasciatore e portare lo stesso messaggio anche alla squadra: rinuncia a un mese di stipendio e rinuncia ai premi scudetto individuali presenti nel contratto (i calciatori faranno già a meno di quelli collettivi). Una comunicazione portata a destinazione, ma che probabilmente non troverà accoglimento. Il prestito da 250 milioni di euro sarà necessario per condurre la barca in porto e pagare gli stipendi. Poi sarà austerità, con la possibilità di cedere qualche pezzo pregiato.