143
La trattativa che doveva portare Andrè Silva al Monaco è ormai definitivamente saltata. La notte non ha portato alcun segnale positivo per il giocatore che voleva vestire la maglia biancorossa del club del Principato a tutti i costi. L'attaccante portoghese, infatti, viene descritto molto triste e provato per il mancato passaggio alla corte di un tecnico che stima come Leonardo Jardim.

LA RICOSTRUZIONE - Andrè Silva aveva raggiunto Montecarlo lunedì mattina dopo essere tornato in fretta e furia da Boston a Milano. Il Monaco aveva richiesto un giorno integrativo per le visite mediche che sono state ultimate nel tardo pomeriggio di ieri. Forse, un primo segnale che qualcosa non stava andando nel verso giusto. Diverse fonti francesi raccontano che alla base della fumata nera ci siano ragioni prettamente fisiche, legate proprio allo svolgimento delle visite mediche. Ricordiamo che l'attaccante nativo di  Baguim do Monte nella passata stagione ha saltato diverse partite proprio per un problema al tendine rotuleo. Ieri sera vi abbiamo riportato quella che era la versione fornita da fonti ufficiose, molto vicine al club rossonero: mancherebbe l’accordo economico tra giocatore e club monegasco. Una situazione un po' borderline considerando quanto Jorge Mendes sia in buoni rapporti con il Monaco ma anche, semplicemente, per il fatto che le visite mediche siano uno step successivo  all'accordo totale tra tutte le parti in causa. Non è da escludere che ci sia stato un patto di riservatezza tra i club per tutelare Andrè Silva. La cessione dell'ex Siviglia diventa fondamentale per il Milan: torna tutto nelle mani di Mendes, nella speranza che possa estrarre ancora una volta il coniglio dal cilindro.