Calciomercato.com

Napoli, Garcia: 'Ci mancano i 3 punti con la Lazio. Più fortuna rispetto a Bologna'

Napoli, Garcia: 'Ci mancano i 3 punti con la Lazio. Più fortuna rispetto a Bologna'

  • 1
Il Napoli torna a vincere e lo fa con un largo 4-1 inflitto all'Udinese. Nel post partita, il tecnico degli azzurri, Rudi Garcia, ha commentato così in conferenza stampa:

OSIMHEN E KVARA - "Non vi preoccupate per me, sono sereno prima e dopo la partita. Sono contento perché i miei giocatori hanno fatto la partita che avevamo preparato. Sono contento perché ha segnato Osimhen e visto che da due giorni è nell'attualità la risposta era da dare nel campo, facendo ciò che ama di più, ovvero giocare e segnare. Ha fatto un assist a Zielinski lasciandogli il rigore. Poi abbiamo trovato il grande Kvara, si è preso il rigore, ha colpito due pali, ha fatto assist e non si è abbattuto facendo un bellissimo gol. Adesso sarà più tranquillo e non ci penserà più. Come gli avevo detto doveva solo prendere piacere sul campo perché è un giocatore di spettacolo che ama saltare l'uomo. Bastava concentrarsi sul questo e il gol sarebbe arrivato, come accaduto stasera".

CLASSIFICA - "In classifica ancora non ci siamo perché vogliamo essere tra le prime quattro. Speriamo di riuscirci a Lecce, che è una buona squadra. L'unica cosa che ci manca da inizio stagione sono i tre punti persi in casa contro la Lazio".

CONTINUITÀ - "Bisogna recuperare adesso, perché è dura quando si gioca ogni tre giorni. Ho dato recupero ad alcuni giocatori, tempo di gioco a chi abbiamo visto in gamba. Come Lindstrom. Simeone ha fatto gol e lui vive per questo. Sono cose positive. Ora recupero, pensare a Lecce e a nient'altro. Ci sarà la Champions ma non dobbiamo guardare avanti, solo a Lecce. Per tornare dove vogliamo ci serve una striscia di almeno tre vittorie e vincere la prossima è importante".

STATISTICHE - "Vi do delle statistiche interessanti. Prima di oggi il Napoli era la squadra con maggior possesso palla e quella che tirava di più in porta".

COME L'ANNO SCORSO - "Un Napoli più simile a quello dell'anno scorso? Potete dirlo voi. Io sono soddisfatto del gioco di questa sera e di quello a Bologna. Non era tutto da buttare e stasera non dobbiamo essere eccessivamente euforici ma soddisfatti del lavoro fatto".

DIFFERENZE CON BOLOGNA - "Questa sera abbiamo avuto più fortuna rispetto a Bologna, unico cambio".

SINGOLI REPARTI - "Meret non sarà contento perché ha subito gol. Sono contento di Ostigard e Natan, hanno fatto bene. Mario Rui ha portato qualità ed esperienza. A centrocampo hanno fatto buone cose, sono tre giocatori complementari. In attacco c'è chi finalizza. Tutti hanno fatto il proprio lavoro per bene ed il mister è contento quando accade".

NATAN - "Abbiamo lavorato tanto con Natan durante la sosta. Se avessi recuperato Rrahmani al 100%, Natan avrebbe già iniziato a Genova. Il lavoro che abbiamo svolto ha permesso a Natan di inserirsi con calma, conoscere i compagni e imparare il nostro metodo di lavoro. Sta dimostrando di poter fare belle cose. Ho solo due centrali oggi e sto già pensando a eventuali emergenze".

CONDIZIONE FISICA - "Quando non concediamo nulla all'avversario e in costruzione non perdiamo palla, siamo più tranquilli. Con la riaggressione immediata come stasera va bene e si vedono i risultati".

Altre notizie