Il viaggio a Londra di mercoledì del vicepresidente della Sampdoria Antonio Romei è stato molto chiacchierato a Genova, sponda blucerchiata, specialmente in chiave cessione societaria. Il dirigente doriano avrebbe avuto alcuni incontri con alcune banche, tra cui Macquarie Group che da tempo collabora con la società genovese, ma avrebbe approfittato del viaggio in terra inglese per iniziare ad impostare il prossimo mercato estivo. Sessione che, come noto, sarà incentrata su Joachim Andersen.

A Londra Romei aveva messo in agenda anche un summit con il Tottenham, che è la società in pole per il centrale danese. Presente anche il procuratore Paolo Busardò, in qualità di mediatore per la trattativa. Gli Spurs secondo Il Secolo XIX avrebbero individuato il centrale doriano come sostituto di Alderweireld, che ha un contratto in scadenza nel 2020 e verosimilmente dovrebbe essere ceduto in estate. E l'incasso generato dalla partenza di Andersen - si parla di 25 milioni - sarà basilare per organizzare le operazioni della Samp.

A questo punto la Sampdoria avviserà le due società italiane più interessate, ossia Inter e Juventus. Da Corte Lambruschini sonderanno l'eventuale volontà dei nerazzurri e dei bianconeri a mettere sul piatto un'offerta più alta di quella preparata dal Tottenham. In caso di risposta negativa da Torino e Milano, è probabile che il futuro di Andersen possa indirizzarsi verso la Premier.