150
La vicenda delle quote di Zlatan Ibrahimovic in una società di scommesse arriva sul tavolo dell'Uefa. Tramite una nota, infatti, da Nyon fanno sapere che "in conformità con l'Articolo 31 (4) del Regolamento Disciplinare UEFA (DR), un Ispettore Etico e Disciplinare UEFA è stato nominato oggi per condurre un'indagine disciplinare su una potenziale violazione della UEFA Regolamento disciplinare di Zlatan Ibrahimovic per presunto interesse finanziario in una società di scommesse". 

L'ARTIOLO 31 - L'articolo 31 dell'Uefa recita: "Il Comitato Esecutivo UEFA, il Presidente UEFA, il Segretario Generale UEFA e gli organi disciplinari possono incaricare ispettori etici e disciplinari di condurre indagini, da soli o in collaborazione con altri UEFA o non. Organismi UEFA".

​IL FATTO - La vicenda era rimbalzata dalla Svezia poche settimane fa: Aftonbladet, infatti, aveva riportato come l'attaccante, tramite la sua società per azioni Unknown AB, possieda il 10% di Bethard.com, un marchio di scommesse sportive. Violando così il codice etico Fifa-Uefa, che vieta ai calciatori che partecipano alle loro competizioni di avere interessi finanziari nelle aziende di questo tipo.